Primosole

Periodo di maturazione: ottobre – novembre

Il primosole è un cultivar ibrido selezionato dall’Università di Catania negli anni ’80, incrociando il mandarino Carvalhais con il satsuma Miho. Probabilmente supera in qualità entrambi i genitori ed ha il grande vantaggio di essere molto precoce, tant’è che in Sicilia viene raccolto già prima della fine di settembre. Il peso medio de i frutti è di circa 150g, non ha semi, la buccia è sottile di colore arancio intenso è facile da togliere. Il gusto è gradevole ma non paragonabile al Nova, e deve il suo successo principalmente dalla sua precocità. Spesso porta a maturazione più fioriture, quindi la raccolta può avvenire a scaglioni durante tutto ottobre. Meglio non portarsi troppo avanti però, poiché i frutti potrebbero tendere ad asciugarsi. I nostri produttori coltiviamo circa 600 di questi alberi nella zona di Carlentini, la produttività è abbondante se si considera lo scarso vigore dell’albero, la raccolta però è resa un po’ costosa dal fatto che si debba raccogliere a più riprese via via che i frutti maturano. La concimazione è analoga a quella degli altri agrumi, ovvero letame ben stagionato, borlanda e pacciamatura con paglia e fieno. Come per le altre clementine e mandarini quelli del Primosole sono un frutti molto resistenti, facili da sbucciare, senza semi con spicchi si separano facilmente senza rompersi. Questo lo rende molto pratico da portare al lavoro, a scuola o in giro. Potete tenerli direttamente in borsa se non temete di aromatizzare tutto il contenuto con i suoi oli essenziali.


Clementina Nova

Periodo di maturazione: gennaio – febraio

Questo tipo di clementine che riassumiamo con il nome di Nova e che gli spagnoli chiamano “clemenvilla” è un ibrido degli anni ’40 ottenuto in Florida incrociando le clementine comuni con il tangelo Orlando. E’ un frutto con pochi o nessun seme. La buccia è sottile, di colore arancio intenso, facile da togliere ed i frutti hanno un peso che va dai 100 g ai 180 g. E’ un frutto che riscuote molto successo, sia perché senza semi, ma anche perché molto dolce e succoso, con un sapore intenso e gradevole. Il nova viene coltivato in diverse aziende che appartengono alla Rete in questo modo si sfruttano i diversi microclimi per garantire una periodo di disponibilità del frutto maggiore, così da poter offrire Nova da fine novembre ad aprile. Il nova è una pianta che non si sviluppa molto in grandezza, quindi può essere piantata con una certa intensità, anche se cerchiamo di non esagerare per non far mancare luce. Come tutti i nostri agrumi è coltivato in Bio, potato manualmente e concimato con letame ben stagionato e consociazioni con leguminose.


Limone

Periodo di maturazione: tutto l’anno

l Femminello Siracusano fiorisce ogni 40 giorni e quindi i frutti sono disponibili durante tutto l’arco dell’anno. Tuttavia, a seconda della stagione e delle condizioni climatiche, i frutti delle varie fioriture hanno aspetto e forma diverse. Infatti il limone che si raccoglie da novembre a febbraio (invernale) prende il nome di primofiore, è di forma ellittica, ha un “naso” all’estremità, il colore vira dal verde chiaro al giallo citrino. Il limone primaverile (da aprile a giugno) si chiama bianchetto o maiolino, ha forma ovoidale ed il colore vira dal giallo citrino al bianco. Il limone estivo (luglio-ottobre) si chiama verdello perché col caldo la buccia resta verde e non si colora, la forma è decisamente sferica.


Limone Piritto (limone da insalata)

Periodo di maturazione: gennaio

Il limone da insalata è anche detto “piritto” in vitù della sua forma allungata (a pera), sebbene il nome completo sia limone piritto di Spatafora. E’ una varietà di limone la cui polpa è simile a quelle di ogni altro limone, ma il suo albedo (parte bianca) è eccezionalemnte spesso e dolce. Questa caratteristica compensa l’asprezza della polpa, rendendo il furtto adatto ad essere mangiato a morsi (o se preferite in insalata).


Pompelmo rosa

Periodo di maturazione: dicembre – marzo

La raccolta inizia a fine novembre e finisce ad Aprile (se ne resta). Si raccoglie un po’ per volta, via via che prende colore, quindi ogni settimana la disponibilità si rinnova fino ad esaurimento. Il pompelmo rosa è una mutazione spontanea del pompelmo giallo riscontrata in Texas negli anni ’30, la varietà star ruby invece risale agli anni 70. Il frutto è molto grosso, può anche superare il mezzo chilo a pezzo. La polpa è colore rosa intenso, succosa, dal sapore tipicamente un po’ amaro. Le proprietà nutrizionali sono numerose ed anche alquanto discusse poiché l’elevata capacità disintossicante è tale che a certi dosaggi può neutralizzare l’effetto di alcuni farmaci (vi invitiamo ad approfondire autonomamente). I frutti maturano progressivamente sull’albero e noi li raccogliamo un po’ per volta cominciando a dicembre e proseguendo fino a tutto aprile.
Noi coltiviamo circa 350 giovani innesti di questa varietà. Purtroppo, con scarsa lungimiranza, li abbiamo innestati su arancio amaro, quindi presto o tardi la “tristeza” ci costringerà ad estirparli. Pensiamo comunque di reimpiantarne di nuovi dato che un frutto molto gradevole e per tanto richiesto.


Mandarino Ciaculli

Periodo di maturazione: …

Questo mandarino deve il suo nome alla borgata palermitana in cui è stato scoperto. Si tratta di una varietà tardiva rispetto a quelle comuni.
Non nasce da incroci tra diversi tipi di agrumi, come spesso accade, ma ha origini naturali. Lo contraddistingue il forte aroma, la buccia sottile e l’ alto contenuto zuccherino.
Come la maggior parte delle varietà endemiche di mandarini contiene qualche seme.
Ottimo da mangiare a spicchi. La buccia, particolarmente aromatica, può essere utilizzata per la preparazione di diverse pietanze.